ORCIONE CON ANELLI CM 55 DECORATO A MANO

€250,00 €220,00

In offerta!

ORCIONE CON ANELLI CM 55 DECORATO A MANO

€250,00 €220,00

ORCIO CON ANELLI CM 55 DECORATO A MANO
TEMA FANDALE MARINO
PEZZO MOLTO BELLO COSI COME LO VEDETE IN FOTO

Descrizione prodotto

ORCIONE CON ANELLI CM 55 DECORATO A MANO PEZZO MOLTO BELLO COSI’ COME IN FOTO

173

L’arte della ceramica a Vietri sul Mare, oltre che un’attività economica importantissima, è un artigianato fantasioso che coglie il fascino dei colori della costiera amalfitana e che, ancora oggi firma il paese e tutta la zona in maniera inconfondibile. Essa ha tradizioni antichissime, anche se purtroppo non documentabili con attribuzioni certe per l’impossibilità di distinguerla dalle ceramiche coeve dell’arco campano.
Le origini si fanno risalire probabilmente ai Tirreni, fondatori di Marcina, come testimoniavano alcuni ritrovamenti avvenuti a Raito nel 1929-‘30 purtroppo andati distrutti.
La storia della ceramica vietrese è comunque, per certi versi, legata alla complessa vicenda di quella salernitana, che aveva diversi centri di produzione sparsi un po’ ovunque. Vietri aveva, però, il vantaggio, rispetto ai centri interni, di essere vicina al mare, di essere legata a Cava di cui fino al 1806 è stata un casale, e di usufruire dei risvolti positivi degli scambi commerciali di Amalfi e Salerno con il mondo orientale che avevano contribuito, non poco, alla fusione dei motivi della ceramica bizantina e greca con il mondo latino.
Notizie di una intensa e fiorente attività legata alla produzione della ceramica, per lo più materiale da costruzione, risalgono al XIV secolo come si attesta da alcune documentazioni presso la Badia di Cava. E’ infatti di quel periodo la grande richiesta di tegole e mattonelle, prodotte nel vicino casale di Vietri sul Mare, da parte dei maestri fabbricatori di Cava che avevano consistenti interessi produttivi e commerciali legati all’attività edilizia.
Per avere una documentazione certa dell’industria del cotto a Vietri occorre però arrivare al XVI secolo. La produzione di questo periodo era abbondante in relazione a una domanda sempre crescente. Venivano prodotti utensili da cucina e contenitori per la maggior parte non smaltati e manufatti di uso domestico quali piatti, lancelle per la conservazione dell’acqua, orcioli, scodelle e piccoli vasetti per custodire spezie e droghe.
Il salto qualitativo si ebbe nel XVII secolo, favorito molto probabilmente, dall’immigrazione di artigiani abruzzesi e irpini per cui la ceramica vietrese si arricchì di più compiute forme e decorazioni artistiche. E’ quello il periodo a cui risalgono gli oggetti legati al culto religioso come le acquasantiere domestiche, le piastrelle maiolicate a soggetto religioso, i pannelli e le edicole votive ancora sparse nei vicoli e nelle stradine della zona.

Informazioni aggiuntive

Peso 30 kg
Dimensioni 55 cm

Recensioni

Non ci sono ancora commenti, vuoi inviarne uno tu ?

170

Sei il primo a recensire
“ORCIONE CON ANELLI CM 55 DECORATO A MANO”

*